Trends > Barcode, QRCode e RFID a confronto nell’era della digitalizzazione

Barcode, QRCode e RFID a confronto nell’era della digitalizzazione

Con l’avvento dell’Internet of Things (IoT), l’automazione contribuisce a raccogliere più rapidamente le informazioni, riducendo notevolmente l’errore umano accorciando la filiera.
Identification & Traceability /
3' di lettura

Con l’avvento della tecnologia e l’accrescere delle necessità da parte delle aziende di reperire rapidamente le informazioni utili per il loro business, la tracciabilità - introdotta per la prima volta in un supermercato statunitense negli anni ’70 – ha subito un’evoluzione radicale divenendo sempre più precisa e puntuale.

Nel mondo manifatturiero, la tracciabilità risulta essere sempre più finalizzata ad una corretta gestione del flusso di informazioni per ogni specifico prodotto lungo tutta la filiera: dalla creazione e ingresso di materie prime e/o semilavorati al relativo stoccaggio, dal prelievo all’imballaggio, dal trasporto alla consegna al cliente finale.

Grazie all’utilizzo di innovativi elementi di identificazione automatica, le imprese potranno disporre di una mappatura d’origine attraverso cui potranno risalire a monte nella catena di valore della filiera produttiva, utilizzando in modo più rapido e intelligente le informazioni immagazzinate ad ogni stadio di lavorazione del prodotto, nonché sviluppando servizi ad alto valore aggiunto. Altri benefici che ne scaturiscono sono, per esempio, una riduzione dell’errore umano, un calo dei costi da sostenere, una maggiore efficienza e qualità operativa. Inoltre, nell’eventualità che vengano riscontrate delle criticità sul prodotto finito, sarà possibile individuare con precisione il problema.

Ma quali sono e come sono cambiati gli elementi di identificazione? Ecco quelli più conosciuti e utilizzati:

  • Codice a Barre o Barcode (monodimensionale)

    Il codice standard EAN 13 è il sistema di identificazione più conosciuto e diffuso, poiché particolarmente utilizzato nel settore della GDO dove viene apposto sul prodotto finito acquistato dal consumatore finale.

    Costituito da una sequenza alternata di barre scure e chiare di diverso spessore, esse codificano 13 cifre che permettono di risalire a informazioni fondamentali sul prodotto come la nazionalità del produttore, la marca, il tipo di prodotto, il prezzo e la cifra di controllo.

    Affinchè il processo di lettura vada a buon fine, il codice a barre deve essere integro e applicato in modo disteso senza curvature. Se stinto, graffiato o spiegazzato il lettore scanner non riuscirà a leggerlo.
     
  • QRCode (codice bidimensionale)

    Il codice QRCode – rispetto al Barcode - è in grado di immagazzinare una quantità maggiore di informazioni (un solo codice può arrivare a contenere fino a 7.089 caratteri numerici e 4.296 caratteri alfanumerici), che possono essere decodificate in modo rapido mediante dispositivi mobili.

    Tutti i codici QRCode sono composti da quattro quadrati posizionati agli angoli della matrice - utili per definire l’orientamento e l’angolazione del codice durante la scannerizzazione - e pixel neri e bianchi all’interno del quadrato principale che contengono e sintetizzano tutte le informazioni.

    Grazie alla sua ampia versatilità di utilizzo, la scannerizzazione di un QRCode permette di decifrare differenti tipologie di informazioni: siti internet, informazioni di contatto (numeri di telefono e indirizzi e-mail), contenuti grafici (immagini, fotografie, video e suoni), documenti (in formato Word, PDF, ecc.), moduli e link di pagamento, mappe, testi, biglietti da visita, ecc.

    Rispetto ai codici monodimensionali, il codice QR Code può essere letto anche se stinto, graffiato o spiegazzato.
  • RFID 

    Nato in ambito militare, l’RFID è la tecnologia di identificazione più evoluta che ha cambiato in modo radicale il concetto di tracciabilità. Composto da un tag o microchip in cui sono contenute le informazioni relative all'articolo o al prodotto da identificare, l’RFID viene codificato attraverso la radiofrequenza.

    Per la lettura è necessario dotarsi di appositi reader o scanner che permettono di decodificare un’enorme quantità di informazioni in pochissimi secondi, consentendo alle aziende di introdurre un sistema di tracciabilità e di identificazione efficace ed efficiente.

    Esistono molte tipologie di tag RFID, con materiali e forme differenti a seconda dell’utilizzo (carta, PVC, polipropilene bianco o trasparente, ecc.). In ambito logistico e retail, molto spesso i tag sono inseriti all'interno di etichette RFID, appunto, che permettono di velocizzare il processo di identificazione del contenuto di un intero pallet e di abbattere drasticamente i tempi di inventario. Nel settore della moda, invece, i tag RFID sono utilizzati per l’anticontraffazione e l’antitaccheggio. Un altro scenario di utilizzo è quello ambientale, dove le etichette RFID vengono integrate nei sacchetti dell’immondizia per effettuare un monitoraggio dei rifiuti urbani.

Sicuramente la tecnologia di identificazione via RFID ha rappresentato un importante salto tecnologico che, con l’avvento dell’Internet of Things (IoT), ha portato la tracciabilità a cambiare radicalmente evolvendosi ulteriormente. Gli oggetti prendono vita, diventano sempre più intelligenti, connessi e comunicanti, permettendo alle imprese di avere processi molto più razionali, rapidi, trasparenti ed efficienti in ogni settore e - grazie anche a report avanzati e aggiornati in tempo reale – di capire meglio cosa succede e cosa succederà.

 

Altri articoli correlati:

Trend

La blockchain come tecnologia abilitante per la propria impresa

Comprendere la nuova “internet del valore” significa dare la giusta importanza a tutte le informazioni e ai processi aziendali, orientandosi in modo agile e scalabile a questa tecnologia ormai consolidata.

+ Scopri di più
 
©2022 - ALLEATECH SRL - P.IVA IT03929350134
Questo sito, per il suo corretto funzionamento, fa uso di cookie tecnici e analitici, puoi conoscerne i dettagli qui. Questo sito non fa uso di cookie di profilazione. Navigando il sito autorizzi l'installazione dei cookie citati.ACCETTO

PRIVACY E COOKIE POLICY

Nel rispetto di quanto previsto dal Regolamento UE 2016/679 (GDPR – Regolamento generale sulla protezione dei dati) Le forniamo, ai sensi dell’art.13, le dovute informazioni in ordine al trattamento dei dati personali forniti navigando sul sito web di Alleatech S.r.l. accessibile all’indirizzo www.allea.tech (di seguito: “questo Sito”), o usufruendo dei servizi messi a disposizione sullo stesso.

Le presenti informazioni non sono da considerarsi valide per altri siti web eventualmente consultabili tramite link presenti su questo Sito; si raccomanda pertanto di fare riferimento alle  loro rispettive privacy policy.

 

1. TRATTAMENTO DEI DATI

1.1 Titolare del trattamento dei dati

Relativamente a questo Sito il Titolare del trattamento dei dati, ai sensi degli artt. 4 e 24 del Regolamento UE 2016/679, è la società Alleatech S.r.l., Corso Promessi Sposi 72, 23900 Lecco (LC)in persona del suo rappresentante legale, che può essere contattato all’indirizzo mail info@allea.tech.

 

1.2 Responsabile della protezione dei dati

Il Titolare del trattamento dei dati non ha provveduto a designare un Responsabile della protezione dei dati, ai sensi degli articoli 37-39 del Regolamento UE n. 2016/679.

 

2. DATI TRATTATI

2.1 Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.

In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer e dei terminali utilizzati dagli utenti, gli indirizzi in notazione URI/URL (Uniform Resource Identifier/Locator) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.

 

2.2 Dati comunicati dall’interessato

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di messaggi agli indirizzi di contatto nonché la compilazione e l’inoltro dei moduli presenti su questo Sito (ad esempio, l’iscrizione alla Newsletter) comporta la successiva acquisizione dei dati di contatto del mittente, necessari per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nelle comunicazioni. Spetta all’utente verificare di avere i permessi per l’immissione di dati personali di terzi o di contenuti tutelati dalle norme nazionali ed internazionali.

Specifiche informative sui trattamenti dei dati forniti saranno presenti, se necessario, nelle  pagine di questo Sito predisposte per particolari servizi a richiesta.

 

 

3. FINALITÀ DEL TRATTAMENTO E BASE GIURIDICA

Finalità A)

I dati di navigazione, di cui al punto 2.1, sono necessari per verificare il corretto funzionamento di questo sito e per consentire la fruizione dei servizi web.

La base giuridica per questa finalità risulta essere il legittimo interesse del titolare, ai sensi dell’art.6, comma 1, lettera f) del Regolamento UE n. 2016/679.

Il conferimento dei dati per questa finalità è obbligatorio.

I dati di navigazione vengono conservati nel territorio nazionale sui web server della società che ospita questo Sito e che è stata nominata responsabile del trattamento ai sensi dell’art.28 del Regolamento UE n. 2016/679.

 

Finalità B)

Tra i dati comunicati dall’interessato, di cui al punto 2.2, rientrano i messaggi inviati volontariamente, compilando il form Contatti o inviando una mail all’indirizzo info@allea.tech, per avere informazioni sui servizi erogati e sui prodotti offerti.

La base giuridica per questa finalità risulta essere l’esecuzione di un contratto di cui l'interessato è parte o all'esecuzione di misure precontrattuali adottate su richiesta dello stesso, ai sensi dell’art.6, comma 1, lettera b) del Regolamento UE n. 2016/679.

Il conferimento dei dati per questa finalità è necessario per ottenere le informazioni richieste.

Questi dati vengono conservati presso la sede del titolare per il periodo necessario a soddisfare la richiesta dell’interessato.

 

Finalità C)

Tra i dati comunicati dall’interessato, di cui al punto 2.2, rientrano anche quelli (nome, azienda, indirizzo mail) relativi all’iscrizione al servizio di newsletter, tramite il quale possono essere inviate anche comunicazioni di carattere commerciale.

La base giuridica per questa finalità risulta essere il consenso espresso dall’interessato al momento della registrazione al servizio, ai sensi dell’art.6, comma 1, lettera a) del Regolamento UE n. 2016/679.

Il conferimento dei dati per questa finalità è necessario per aderire al servizio di newsletter.

Questi dati vengono conservati nel territorio nazionale sui web server della società che ospita questo Sito ed eroga il servizio di newsletter ed è stata pertanto nominata responsabile del trattamento ai sensi dell’art.28 del Regolamento UE n. 2016/679.

 

4. DESTINATARI DEI DATI

I dati di natura personale forniti potranno essere condivisi, per le finalità sopra elencate, con soggetti che tratteranno i dati in qualità di responsabili (art.28 del Regolamento UE 2016/679) e/o in qualità di persone fisiche che agiscono sotto l’autorità del Titolare e del Responsabile (art.29 del Regolamento UE 2016/679).

 

 

5. DIRITTI DELL’UTENTE

L’art.13, comma 2 del Regolamento UE 2016/679 elenca i diritti dell’utente.

In particolare, l’utente ha diritto di chiedere al titolare del trattamento l’accesso ai dati personali (art.15) e la rettifica (art.16) o la cancellazione degli stessi (art.17) o la limitazione del trattamento dei dati che lo riguardano (art.18) o di opporsi al loro trattamento (art.21) oltre al diritto alla portabilità dei dati (art.20); inoltre ha diritto di revocare il consenso (art.7, comma 3) e di proporre reclamo all’Autorità Garante (art.77).

Potrà in qualsiasi momento esercitare i suoi diritti inviando una richiesta senza formalità al Titolare del trattamento via mail all’indirizzo sopra indicato.

 

 

6. COOKIE

Questo Sito non utilizza cookie di profilazione, ma solo cookie di tipo tecnico (Google Tag Manager) e cookie analytics (Google Analytics) con potere identificativo ridotto e configurati in maniera tale da poter essere assimilati ai cookie tecnici in tema di informativa e consenso secondo le indicazioni fornite dal Garante per la protezione dei dati personali nelle sue FAQ.

 

 

7. MODIFICHE AL PRESENTE DOCUMENTO

Il presente documento, pubblicato all’indirizzo https://allea.tech/#privacy/ e raggiungibile direttamente dalla home page di questo Sito tramite apposito link, costituisce la privacy e cookie policy di questo Sito.

Esso può essere soggetto a modifiche o aggiornamenti. Si invitano, pertanto, gli utenti a consultare periodicamente la presente pagina per essere sempre aggiornati sulle ultime novità legislative.

In particolare, questa versione del documento è stata redatta in data 18 dicembre 2020 quando questo Sito è stato pubblicato.